Elezioni nei comitati cri 2020 - CRI NAPOLI

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ELEZIONI > Elezioni 2020
ELEZIONI 2020 nei Comitati CRI.


Con al presente vi comunico che il Consiglio Direttivo Nazionale ha indicato la data del 16 febbraio 2020 per lo svolgimento delle consultazioni per i Comitati CRI.

Da tale scelta conseguono diversi adempimenti, disciplinati dal vigente Regolamento per l'elezione degli organi statutari dei Comitati della Croce Rossa Italiana (revisione O del 22 ottobre 2016), che regola l'intero processo elettorale.

Tali adempimenti devono caratterizzarsi per assoluta chiarezza , pubblicità e trasparenza. Pertanto, e per facilitare la procedura, gli uffici hanno redatto l'allegato calendario, che va seguito scrupolosamente. Il Comitato Nazionale provvederà anche a attivare una pagina web dedicata. È richiesto a ciascun Comitato Regionale di dedicare un'apposita sezione sul proprio sito istituzionale, per la pubblicazione degli atti relativi a tutte le fasi delle elezioni 2020 dei Comitati CRI.

Ricordo che, al fine di attivare la procedura elettorale , i Presidenti Regionali e delle Provincie Autonome di Trento e Bolzano devono provvedere (articolo 6 del Regolamento):
•    a  stilare  l'elenco  dei  Comitati  CRI  neo  costituiti,  commissariati ,  ed  i  cui organi  elettivi concludono il loro mandato entro il 30 giugno 2020 ;
•    a indire, con proprio atto ed entro il 18 dicembre 2019, le elezioni nei Comitati CRI interessati .
Come detto , la data della consultazione va fissata per il 16 febbraio 2020;
• a trasmettere il provvedimento di indizione ai Comitati CRI della regione, al Comitato Nazionale, ai rappresentati regionali dei Corpi CRI ausiliari delle FF.AA . nonché- tramite il portale di gestione istituzionale (GAIA) -ai Soci CRI interessati dalla consultazione;
•  ad assicurarsi che i Presidenti dei Comitati CRI interessati pubblichino all'albo e, ove presente, sul proprio sito web, il provvedimento di indizione delle elezioni nonché il calendario elettorale .

Successivamente, ed entro quindici giorni dal provvedimento di nomina delle indizioni (e, quindi, in una data compresa tra il 3 dicembre 2019 ed il 2 gennaio 2020), i Presidenti Regionali e delle Provincie Autonome di Trento e Bolzano - con proprio atto - provvederanno a nominare gli Uffici Elettorali dei Comitati CRI interessati dalla consultazione elettorale (cfr. articoli 55 e 56 del Regolamento).

In fase di redazione degli elenchi (articolo 7 del Regolamento), ritengo opportuno segnalare che tutti i Presidenti dei Comitati CRI interessati dalla consultazione elettorale hanno l'onere della redazione degli elenchi dei Soci CRI in possesso dei diritti elettorali. Per assolvere a tale adempimento, che si svolge sotto la responsabilità del Presidente (o del Commissario) del  Comitato CRI, è utilizzata l'apposita funzionalità  su GAIA.

La verifica della titolarità dei diritti elettorali, inoltre, è effettuata con riferimento alla data di svolgimento della consultazione per l'elezione delle cariche associative. Ai sensi dello Statuto:
a. sono titolari di elettorato attivo (ovvero del diritto di voto) i soci iscritti da almeno tre mesi ed in regola con i versamenti della quota associativa annuale;
b.    sono titolari di elettorato  passivo (ovvero del diritto di candidarsi ed essere eventualmente eletti) se iscritti da almeno tre mesi, maggiorenni ed in regola con i versamenti della quota associativa annuale;
c.    gli appartenenti al Corpo militare volontario della C.R.I. acquisiscono i diritti di elettorato attivo e passivo conformemente al comma precedente ed esclusivamente se svolgono servizio in maniera regolare, continuativa e gratuita; tale ultimo requisito è certificato dal competente Centro di Mobilitazione. In nessun caso hanno diritto all'elettorato passivo i dipendenti appartenenti al Corpo Militare;
d. le Infermiere Volontarie della C.R.I. acquisiscono i diritti di elettorato attivo e passivo  al momento dell'ottenimento della matricola, purché in regola con i versamenti della quota associativa annuale e fermo restando il requisito minimo di cui alle precedenti lettere a) e b) in qualità di socie della C.R.I. appartenenti al Corpo delle II.VV.;
e. il percepimento di compensi da parte della Croce Rossa Italiana, anche indiretto (agenzie interinali, cooperative, società partecipate), comporta per l'intera durata del rapporto oneroso, la sospensione dei diritti elettorali;
f.     l'eventuale elezione ad una carica statutaria di un Socio non in possesso dei requisiti richiesti è nulla.

Ricordo infine che, ad ogni buon conto, l'intero processo elettorale è disciplinato dal richiamato Regolamento per l'elezione degli organi statutari dei Comitati della Croce Rossa Italiana e, nello specifico, dagli articoli 3-22 e 55-61, che vi invito a consultare attentamente.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu